Aiuto, mi fa male la mandibola!

Nei giorni d’oggi sempre più persone si lamentano del dolore alla mandibola. Tuttavia in questi casi non è proprio la mascella che ci fa male, ma l’articolazione temporo-mandibolare. Certamente questa rivelazione non ci farà sentire ancora meglio. Ma allora cosa possiamo fare? Non parliamo? Non  mangiamo? Non sorridiamo? Prima di condannarci per una dieta eterna e una vita malinconica, cerchiamo di capire che cosa potrebbe causare il dolore. Dopo di che scegliamo il trattamento migliore per curarlo. In questo articolo vi daremo alcuni consigli.

Ritorno alle radici!
Di quale articolazione si tratta?

Di quale articolazione si tratta?

L’articolazione della mandibola, o con il nome scientifico articolazione temporo-mandibolare, è la parte in cui la mascella inferiore (mandibola) è collegata all’osso temporale del cranio. Perciò si tratta di una struttura piccola ma molto complessa che viene usata quasi in ogni minuto della giornata: quando deglutiamo, mastichiamo, parliamo e così via. Se ti interessa la sua posizione esatta ecco qualche metodo per poterla sentire: mettiamo le dita davanti all’orecchio mentre apriamo e chiudiamo la bocca. Un altro modo è di mettere i pollici delicatamente nel condotto uditivo, in maniera che le nostre mani siano girate all’indietro, e muovendoli in avanti lentamente mentre apriamo e chiudiamo la mascella. 

Disturbi dell’articolazione mandibolare

Per primo, nel 1934, Dr. J.B. Costen si accorse che l’articolazione mandibolare comporta un’anomalia quando le articolazioni sono soggette ad una maggiore pressione. Questo sintomo può essere causato da un muscolo, dalla mascella o dai denti dislocati. Pertanto, affinché la mandibola possa funzionare correttamente, abbiamo bisogno di denti integri e sani. In assenza di ciò, la mandibola non si muove in modo regolare, il che potrebbe provocare dolori anche gravi. Dr. Costen non ha scoperto solo questa anomalia, ma ha dichiarato che, correggendo una malocclusione dentale o riducendo la pressione usando guide nel cavo orale, si può diminuire il dolore alla testa, alle orecchie e al collo. Il problema non è trascurabile, negli Stati Uniti, 75 milioni di persone soffrono da disturbi alle articolazioni mandibolari e la cosa che la rende più difficile da trattare è che a molti non è ancora stata diagnosticata la fonte di questi dolori.

Ritorno alle radici!
I "perché" dei sintomi collaterali si possono fondamentalmente dividere in due gruppi:

  1.  Malattie organiche dell'articolazione
  2.  Disturbo funzionale dell'articolazione

 

Il primo gruppo include le irregolarità congenite e le anomalie della crescita. In questi casi, i mascellari inferiori e superiori si collegano irregolarmente. Ci potrebbero essere anche lesioni che portano alla rimozione della mascella dalla sua posizione originale. Allora è molto importante che venga rimessa rapidamente al suo posto, altrimenti questa complicazione potrebbe essere risolta solo chirurgicamente. Se il problema è più grave e si presentano fratture, sarà necessario fissare l'area. La causa potrebbe essere anche un dente infiammato (facciamolo rimuovere se necessario), un’ortodonzia inadeguata, una cura dentistica di scarsa qualità o un dente mancato (facciamolo sostituire se necessario). Questi sintomi sono più gravi, ma si verificano raramente. Il punto è gestire velocemente il problema e creare condizioni corrette per la masticazione.

Le ricerche non ci possono fornire ancora una spiegazione quali potrebbero essere le cause del dolore alle articolazioni della mandibola quando non si tratta di una malattia organica. Quando le articolazioni della mandibola ed i muscoli masticatori diventano sensibili alla pressione e muovendo la mascella sentiamo un dolore, spesso evitiamo di aprire la bocca sviluppando così una trisma. Invece se muovendo la mandibola viene emesso un ticchettio, il dolore percepito potrebbe arrivare fino alle orecchie o al tempio, e nei casi peggiori colpire l'intero volto.
Il dolore causato dall'articolazione della mandibola di solito appare solo su uno dei due lati della faccia, quindi questo fatto potrebbe essere un segno importante. Il problema è diffuso tra le persone di 20 - 40 anni ed è tre volte più frequente tra le donne che tra gli uomini. In casi specifici, può anche avere origine psichica, in quel caso stringere eccessivamente i denti potrebbe essere la fonte diretta del dolore.

STOP al dolore!
STOP al dolore!

STOP al dolore!

Il rimedio del dolore alla mandibola può variare notevolmente secondo dell’origine del problema. Ecco alcuni consigli raccolti per voi:

Alleviare lo stress

In caso di stress eccessivo vale la pena di fare alcuni esercizi rilassanti. Se non abbiamo paura di una piccola attività fisica, possiamo persino provare la yoga! Aumentando l'equilibrio interno possiamo ridurre la pressione sulle articolazioni.

Bite dentali

Esistono speciali bite dentali per portare la mandibola nella posizione corretta. Si consiglia di indossarli tutto il giorno. Questi apparecchi devono essere personalizzati e durante il processo verranno regolati e corretti. Se tendiamo strofinare o stringere molto forte i denti durante la notte, è facile svegliarsi la mattina con mal di testa. Per evitare tutto ciò si raccomanda indossare i bite anche durante la notte!

Medicine

Molti farmaci anti-infiammatori ormai possono essere comprati senza prescrizione medica, ma se non vogliamo scegliere a caso, chiediamo l'opinione del nostro dentista. Lui è in grado di prescrivere rimedi anche più seri. Per sciogliere i denti serrati potrebbero aiutare i miorilassanti e gli antidepressivi.

Fisioterapia

Facciamo esercizi che promuovono una postura corretta. Proviamo a mantenere la colonna vertebrale dritta e massaggiamo i muscoli doloranti.

Terapia laser

I dentisti usano già terapie laser che aiutano a curare il dolore e ridurre l'infiammazione. Sentiti libero di informarti con un nostro dottore!

Consumo dei cibi adatti

Se la mascella richiede la riabilitazione, è consigliabile consumare cibi morbidi, polposi e cremosi che non richiedono forte masticazione, quindi il loro consumo non è difficile. Tali possono essere yogurt, verdure lesse, frutta, formaggio spalmabile, zuppe, uova strapazzate, ecc.
Se l'origine del nostro dolore è un dente dolorante o mancante, rivolgiamo al nostro dentista e chiediamo del trattamento adeguato. Se nessuno di questi metodi funziona, si prega di contattare il medico.

Il tuo sorriso è il gioiello migliore che tu possa indossare d’estate! 

L'offerta é valida fino il 31 maggio 2018.

 

Informazioni ulteriori