Le fasi del protocollo dentale per un'otturazione dentale

Una delle procedure dentali più comuni è l’otturazione dentale, quasi tutti hanno avuto almeno una carie nella vita, e hanno dovuto ricorre a un’otturazione. Questo, tuttavia, non significa che tutti siano a conoscenza del procedimento. Forse questo è il motivo per cui tante persone sono terrorizzate ogni volta che devono tornare dal dentista. Ma allora come si svolge un’otturazione? Di solito due cose rimangono nella mente della gente: l’uso del trapano e la ricostruzione del dente con il composito. Per distrarre l'attenzione dall'operazione molte persone cercano di non pensare a tutto ciò che il dentista sta facendo nella loro bocca. Tuttavia, l’otturazione non si esegue solo in due passi. Cos’altro succede durante il processo? Scopriamolo in questo articolo.

Cattivo dente
Cattivo dente

L’otturazione passo per passo

  • Primo passo: rimozione delle parti cariate con l’utilizzo del trapano. Questo passo dell’otturazione potrebbe causare odori sgradevoli, ma non dura più di 1-2 minuti.
  • Secondo passo: disinfezione. La cavità deve essere chimicamente pulita per evitare la contaminazione dei batteri che potrebbero essere fonte di ulteriori dolori.
  • Terzo passo: 10 secondi di fotopolimerizzazione dello strato adesivo.
  • Quarto passo: posizionamento di un composito speciale per il sottofondo. Grazie a questo composito la dentina viene chiusa e isolata. È molto importante anche per fare la ricostruzione su una base solida.
  • Quinto passo: la ricostruzione della parete approssimativa del dente. Si usa un composito del colore dello smalto.
  • Sesto passaggio: utilizzo di una resina del colore della dentina.
  • Settimo passo: l’otturazione dentale. Il composito viene inserito strato per strato, dopodiché ogni strato viene fotopolimerizzato per 10 secondi.
  • Ottavo passo: la lucidatura con cui il dentista definisce la forma finale del dente. È importante lucidare il composito fino a raggiungere l'altezza corretta dell’occlusione. In questo passo è necessario anche l’aiuto del paziente per sapere se si sente un fastidio, se l’occlusione si blocca da qualche parte o se si graffia. Il dentista modifica l’otturazione secondo le esigenze del paziente. Qualora l’otturazione è alta, potrebbe causare mal di denti, in questo caso è meglio tornare dal dentista e chiedergli di aggiustarlo.
Otturazione
Otturazione

Quando è necessaria l’otturazione?

L’otturazione è necessaria quando

  • la superficie dello smalto che copre il dente è danneggiata. La causa più comune è la carie.
  • i denti sono rovinati o usurati. In questo caso, l’otturazione potrebbe compensare la parte mancante.

Prevenzione

Una corretta igiene orale, pasti adeguati e controlli regolari dal dentista potrebbero prevenire il problema. La carie dentale non solo può interessare chiunque, ma purtroppo si verifica sempre più spesso. Quando lo smalto è danneggiato, è più probabile che le parti interne, quelle più sensibili, vengano rovinate, e possano causare seri problemi. Se andiamo dal dentista in tempo, l’otturazione dentale previene la diffusione dell'infezione, il che significa che queste parti non saranno contaminate. Si raccomanda quindi di rivolgersi subito al dentista al momento dei primi sintomi.

 

Trattamento ortodontico in offerta per sole 5£ al giorno!*
*con prestito senza interessi

L'offerta é ancora valida.​

 

Ulteriori informazioni