Verso un’odontoiatria senza mercurio

La convenzione Minamata ha fissato un obiettivo ambizioso: il divieto internazionale completo sull’uso commerciale del mercurio. L’Italia èstata tra i primi firmatari, la maggior parte dei paesi l’hanno firmato e ha fatto molti passi importanti per porre in atto le decisioni prese da questa convenzione capace di cambiare il mondo.

Ecco la verità su ciò che il settore dentale ha fatto per sradicare il suo matrimonio infelice con il mercurio, che è un materiale molto inquinante e come metallo pesante è incredibilmente distruttivo per l’organismo umano.

Il mercurio nell’odontoiatria – otturazioni da cambiare

Il mercurio è principalmente usato per fare otturazioni in amalgama, una lega metallica costituita da argento, stagno, rame, palladio, indio e mercurio (e quest’ultimo rappresenta la metà della lega). L’otturazione in amalgama ora è considerata estremamente obsoleta.

Alternative alle otturazioni in amalgama

Oggi la maggior parte delle otturazioni sono fatte in resina composita, che per il suo colore simile al dente viene chiamata otturazione bianca o estetica e che non contiene mercurio.

Un’altra alternativa alle otturazioni dentali in amalgama è l’otturazione in cemento vetroionomerico, un materiale innovativo che per la sua capacità di rilasciare ioni di fluoruro è apprezzata per essere un materiale protettivo. L’otturazione dentale in cemento vetroionomerico è in grado di contrarre legami chimici con i tessuti del dente, così il suo uso richiede una preparazione del dente meno demolitiva.

Così queste due alternative alle otturazioni in amalgama esistono e non richiedono mercurio. Ma sono utilizzate a livello mondiale?

Ostacoli da superare

La risposta è, purtroppo, no. Nella maggior parte dei paesi del terzo mondo, l’amalgama è ancora la scelta numero uno se le condizioni orali richiedono un’otturazione. Soprattutto perché altri tipi di materiali non sono disponibili, e quindi, la gente di queste regioni è costretta a lavorare con materiali di qualità sotto il livello medio e potenzialmente pericolosi per l’ambiente (e possiamo dirlo non solo per materiali delle otturazioni dentali).

Il prezzo delle otturazioni in composito è semplicemente troppo alto (rispetto al prezzo dell’amalgama), e una volta che la convenzione di Minamata ha svalutato il mercurio e le otturazioni in amalgama, il materiale può essere venduto solo per il mercato del terzo mondo.

Così sembra che l’avidità sia il principale ostacolo alla protezione dell'ambiente.

Come possiamo risolvere il problema del mercurio?

Il modo più semplice per superare queste difficoltà è quello di fornire i materiali e le tecniche gratuitamente, o con poco profitto aI paesi che utilizzano ancora il mercurio. Perché far rispettare il divieto del mercurio, secondo le condizioni attuali significa che i poveri saranno lasciati senza otturazioni.

 

 

Consulenza per gli impianti dentali a sole £60 

L'offerta é ancora valida.

 

 
Informazioni ulteriori

Prenota un appuntamento!





Prenota un appuntamento:

×