Salvare i salvabili: Un dente mi fa male! Cosa fare?

salvare smiling girl

Nei vecchi tempi, se un dente ti faceva male, spesso ti dicevano: „ Devi farlo estrerre!” Ora questo tipo di soluzione sembra non solo fuorimoda, ma anche meno eseguito. Secondo l’opinione dei nostri dentisti, uno dei compiti piu’ importanti e’ mantenere il dente naturale, al quanto piú possibile.
L’odontoiatria moderna, utilizzando i materiali e attrezzature avanzate e con tecniche operative evolute ed affinate, consente di recuperare dei denti, che una volta erano considerati non salvabili. Una brana dell’odontoiatria, cioe’ odontoiatria conservativa si occupa della restaurazione dei denti dopo il coseguimento a carie, traumi, lesioni dello smalto e della dentina.
Tuttavia, esistono delle situazioni, in cui la conservazione di un dente puo’ essere sconsigliata, perche’ il rapporto costo-beneficio sarebbe troppo sfavorevole, rispetto al risultato ottenibile. Ed ogni tanto anche una delle tecniche odontoiatriche moderne, come l’implantologia consente di sacrificare a cuore leggero dei denti molto compromessi, che decenni fa venivano salvati con un trattamento conservativo.
L’uso degli impianti offre spesso una soluzione piu’ affidabile che cercare di recuperare elementi dai denti naturali ad ogni costo.

Ma quali sono i metodi dell’ odontoiatria conservativa?

Una grande parte dei dentisti concorderebbe in linea di massima con l’affermazione, che se le condizioni lo consentono, il mantenimento degli elementi di un dente naturale e’ una soluzione da preferire, essi tengono gli impianti come un’ opzione ulteriore, usata solo quando altre soluzioni non risultano buone.
Ma quali sono le cure conservative piu’ usate? Ad esempio vi sono: l’otturazione e l’intarsio (parziale restauro coronale, che puo’ essere effettuato usando l’inlay, l’onlay o l’overlay, dipendentemente dall’ estensione di parte deteriorata, consumata, cariata o fratturata della superficie masticatoria).

Quali sono i problemi che non consentono il mantenimento del dente naturale?

Tra i problemi che possono provocare la perdita di un dente sono i problemi endodontici, paradontali, strutturali o legati alla funzione protesica.

Uno dei problemi endodontici sicuramente non risolvibili è la frattura verticale, cioè una incrinatura lungo l’asse della radice del dente che dalla corona si estende fino all’interno dei tessuti di sostegno del dente. Un altro e’ la presenza di lesioni periapicali (granulomi): una grande parte di lesioni sono curabili, ma esistono dei casi in cui l’estrazione e’ indispesabile. Una malattia paradontale puo’ compromettere i tessuti di sostengo del dente, e in questo caso non c’ e’ niente da fare.
Se si abbiamo degli elementi dentali che abbiano perso in una quantita’abbondante, una corona non arriverebbe a chiudere su un dente sano per un altezza di almeno 2 millimetri, questa situazione non si puo’ gestire con i tecnici dell’odontoiatria conservativa. 
„Problemi legati alla funzione protesica” ,significa, che i denti possono essere singolarmente recuperabili ma visto che la loro posizione o distribuzione non é ottimale, ci si impone l’inserimento di protesi solo inadeguate.

Image: 1.

Controllo dentale completo, igiene orale professionale e un controllo di emergenza gratuito! 

L'offerta é valida fino il 31. ottobre 2018. 

Ulteriori informazioni