Ho paura delle estrazioni dentali

I dentisti fanno del loro meglio per salvare un dente malato, ma in alcuni casi, purtroppo, i processi infiammatori provocano danni tali da rendere impossibile qualsiasi cura. A volte capita che la radice del dente interessato sia oggetto di un processo infiammatorio particolarmente violento. In questo caso la carie è talmente estesa da non poter essere rimossa e i dentisti non possono fare altro che estrarre il dente malato.

Come avviene l’estrazione?

Il procedimento è molto semplice e richiede una sola seduta. Per l’estrazione del dente danneggiato occorre effettuare l’anestesia locale. Può capitare che durante l’intervento il paziente senta qualche rumore fastidioso o la pressione esercitata dagli strumenti del dentista, ma tutto ciò è prevedibile e, a parte questo, il dolore è normalmente escluso. Se però questo non avviene significa che non tutti i nervi sono stati anestetizzati, in tal caso il paziente deve chiedere all’odontoiatra di sospendere l’intervento e di ripetere l’anestesia. Qualche volta il dente deve essere diviso in due o in tre per poterlo estrarre. Ciò evita che le parti più piccole de dente restino nella gengiva e causino in questo modo infiammazione e gonfiore.

estrazioni-dentali

E dopo l’estrazione che cosa bisogna aspettarsi?

Dopo questo semplice intervento inizia la fase più complessa. A seguito dell’estrazione si forma un vuoto fra i denti e si determina un’infiammazione a carico della gengiva e dei tessuti. In altre parole la gengiva subisce una ferita che si rimargina nel giro di qualche giorno. Il periodo necessario per la guarigione della gengiva è al massimo di una o due settimane. Di norma la ferita si cicatrizza in tre giorni ma questo non significa che la parte interessata sia già completamente guarita.

Consigli alimentari

Durante questo periodo bisogna evitare il consumo di zuccheri e di latticini come ad esempio formaggio, yogurt, ricotta, al limite ridurre al minimo indispensabile l’assunzione di tali alimenti nel periodo di tempo considerato.

L’arcata dentale interessata si può gonfiare e la masticazione puo’ risultare dolorosa. In questi casi è importante non sforzare la parte dolente perché la ferita si può riaprire e allungare il periodo di guarigione.

image: 1.

Controllo dentale completo, igiene orale professionale e un controllo di emergenza gratuito! 

 L'offerta è valida fino al 31 luglio 2018.

Informazioni ulteriori